Archivio delle News dallo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia

Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia – a cura dell’Osservatorio www.slsg.unisa.it

02/05/2016 - Sentenza della Corte di giustizia del 5 aprile 2016 - mandato di arresto -sovraffollamento carcercario

Con la sentenza del 5 aprile 2016, la Corte di giustizia è stata chiamata a risolvere, ex art. 267 del TFUE, il quesito pregiudiziale avente ad oggetto l’interpretazione degli artt. 1, par. 3, 5 e 6, par. 1 della decisione quadro 2002/584/GAI relativa al mandato d’arresto europeo e alle procedure di consegna tra Stati membri (come modificata dalla decisione quadro 2009/299/GAI del Consiglio) nei procedimenti relativi all’esecuzione di mandati di arresto europei emessi nei confronti dei sig.ri Pál Aranyosi e Robert Căldăraru. Le questioni pregiudiziali sollevate dalla Corte d’appello anseatica di Brema (Germania) presentano profili di indubbio rilievo, giacché consentono di rileggere alcune disposizioni della decisione quadro sul mandato di arresto europeo alla luce di problematiche di notevole attualità, quali il sovraffollamento carcerario, più volte – com’è noto – portato all’attenzione della Corte europea dei diritti dell’uomo.

Testo integrale della sentenza

La Corte di Appello di Salerno applica il CAF (Common Assessment Framework) alla propria organizzazione come strumento di miglioramento continuo.

BUONE PRASSI
(best practices)

Ufficio del processo e ragionevole durata: la Banca Dati Digitale Conciliativa (BDDC).